Micro-copywriting: poche parole che aumentano le conversioni

micro-copywriting

In Krill Academy organizziamo corsi in copywriting, ma sei sicuro di conoscere davvero anche il micro-copywriting, che porta il visitatore del sito a compiere l’azione desiderata dall’azienda? Se la risposta è no, vediamo insieme perché fare micro-copywriting e i luoghi in cui bastano poche parole per generare una conversione.

Fare micro copywriting è importante per chi desidera prendersi cura dei contenuti a 360°, creando un testo capace di migliorare l’esperienza utente sul sito, sulla landing page e sui social media. Forse non lo sai, ma fare micro-copywriting è un’attività strettamente correlata al conversion marketing e consiste nell’aiutare il lettore a orientarsi e a compiere la conversione desiderata.

I luoghi in cui fare micro-copywriting

Il micro-copywriting si applica a diversi luoghi su cui ogni giorno ci muoviamo online. Vediamo quali sono.

1. Bio di Twitter: un testo efficace per la bio di Twitter è un valido esempio di micro-copywriting in 160 caratteri e comprende la keyword principale, una frase sensata, un pizzico di creatività e il link di riferimento per invitare il lettore a visitare il sito web o il blog. Fare micro-copywriting significa unire chiarezza e creatività e in Krill Academy puoi apprendere come fare grazie ai nostri corsi in copywriting.

2. Pulsanti social sul sito: i pulsanti social possono essere classici o creativi e un buon testo che li accompagna aumenta sicuramente la percentuale di click e condivisioni.

3. Pulsanti con la CTA: molti si concentrano sul colore, per poi scrivere il classico “Clicca Qui”. Il consiglio di Krill Academy è usare questi spazi per fare micro-copywriting e, anche in questo caso, incentivare le conversioni.

4. Oggetto della email: scrivere l’oggetto della mail è un vero e proprio lavoro, dato che non è semplice attirare l’attenzione del lettore. I nostri docenti suggeriscono di mettere nell’oggetto un benefit, dei numeri, una CTA chiara e, magari, il nome del destinatario per personalizzare il messaggio.

5. Meta Description e Page Title: da sempre questi contenuti sono il regno del micro-copywriting, anche se quello maggiormente importante è la meta description. Scrivere un testo accattivante aumenta la possibilità di ricevere click quando viene mostrata all’utente sui motori di ricerca. Ricorda, in questo caso, di non superare i 156 caratteri e le 30 parole. La meta description vincente è un teaser della pagina e racconta cosa si troverà facendo click sul link.

6. Newsletter: il micro-copywriting è quel testo che ha il compito di invogliare le persone a iscriverti alla tua newsletter e sostituisce il classico “Iscriviti alla newsletter”. Un’alternativa è anticipare cosa contiene la newsletter o descrivere il vantaggio del ricevere contenuti esclusivi direttamente nella propria casella email.

7. Facebook Advertising: anche i post promozionali su Facebook hanno i “caratteri contati” e rappresentano validi esempi di micro-copywriting. Per lavorare su un contenuto Facebook devi ricordarti che hai un title di massimo 25 caratteri e un corpo del testo di 90, da tradurre in micro-copywriting strategico. In questo caso i docenti di Krill Academy consigliano di lavorare sulle emozioni per generare conversioni, conversazioni e condivisioni.

UX Writing e microtesti

Lo UX Writer si occupa di creare tutti i microtesti che guidano l’utente nella navigazione sul sito o all’interno di una app e permette di aumentare le conversioni. Questi testi brevi impattano sulla navigazione e si trovano, come abbiamo appena visto in pulsanti, newsletter, pagine contatti e messaggi di errore.

Fare UX Writing e conoscere le tecniche di micro-copywriting è importante per gli utenti, ma anche per il raggiungimento degli obiettivi di business dato che i microtesti ottimizzano la navigazione su siti web, blog e app e sono una componente fondamentale della comunicazione online.

Ecco perché, se hai deciso di diventare copywriter, non devi tralasciare lo studio del micro-copywriting, quelle poche parole capaci di fare la differenza nel trasformare un visitatore del sito in cliente fidelizzato.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Iscriviti alla Newsletter

per ricevere articoli del blog e informazioni sui corsi

Gli articoli del Blog

Promo Estate Krill Academy
News

All You Can Learn, la nostra promo d’estate

Giugno è stato sempre sinonimo della campanella che suona la fine dell’anno scolastico che è appena trascorso. Tutti noi abbiamo un ricordo legato al termine delle lezioni e l’arrivo dell’estate: vacanze, libri da leggere, studio da recuperare, amici e notti passate in bianco tra zanzare e caldo afoso. Quello che ci portiamo alle spalle è

News

LOL – chi ride è fuori

Un tempo c’era l’indice di gradimento. Poi lo share. Oggi, il successo di un programma televisivo si misura dai meme che compaiono scrollando la home dei social network. L’intrattenimento del mese di aprile è stato caratterizzato da un nuovo programma che ha attirato l’attenzione di molti di noi e di certo, tutto questo vociferare, ti

Scopri i nostri corsi

Torna su

NOVITÀ DAL MONDO DELLA COMUNICAZIONE, AGGIORNAMENTI SU CORSI ED EVENTI

Iscriviti alla Newsletter